TONY MARTIN, IL CANTANTE DIMENTICATO


I Black Sabbath rimuovono dalla vendita tutti gli album realizzati con il cantante britannico

Cantare per 13 anni con la pesantissima eredità di due leggende del rock sulle spalle, realizzare cinque album di discreto successo e concerti live in tutto il mondo per poi essere licenziati in tronco e gettati completamente nel dimenticatoio: questo è il triste destino di Anthony Martin Harford, classe 1957, vocalist dei Black Sabbath dal 1987 al 1995 molto apprezzato da pubblico e critica, che ha pagato, in maniera eccessiva, l’inevitabile confronto con i suoi predecessori, Ozzy Osbourne e Ronnie James Dio.

In questi giorni di fine estate impazza la notizia di un’imminente reunion dei Black Sabbath originali (leggi l’articolo di WeRadio.tv Webzine); La rivista Metal Shock ha chiesto a Tony Martin, a tal proposito, qualora non fosse in vista anche una reunion della sua edizione del gruppo.

Il cantante britannico ha risposto sconsolato che Toni Iommi (chitarrista e leader dei Sabbath) non gli rivolge parola da 15 anni:

“I Black Sabbath non mi hanno mai cercato in questi ultimi 15 anni. Sono venuto a conoscenza, addirittura, che tutti gli album realizzati con me sono stati rimossi completamente dal campionario musicale della band. Non credo proprio, pertanto, che stiano pensando a me, in nessuna maniera”.

Ozzy Osbourne dichiarò, nel corso di un’intervista,  che i Black Sabbath, con Tony Martin alla voce, si ridussero al livello di  una band da pub, che arrivava ad esibirsi anche in piccoli locali per pochi spettatori.

C’è da sottolineare, a giustificazione del bravo cantante britannico, che il suo periodo sabbathiano corrispose esattamente al declino del genere metal a favore del grunge: il pubblico, infatti, tendeva sempre di più ad abbandonare i ritmi aggressivi ed i suoni potenti a favore di nuovi generi musicali, che mescolavano svariate influenze, dall’heavy metal al punk sino all’hardcore.

Tony Martin, il cui timbro di voce acuto e potente ricorda molto quello dello scomparso Ronnie James Dio, ha realizzato cinque album con i Black Sabbath, ossia The Eternal Idol del 1987, Headless Cross del 1989, Tyr del 1990, Cross Purposes del 1994 e Forbidden del 1995.

Attualmente lavora per un progetto solista, la Tony Martin Band e il suo ultimo lavoro è Scream del 2005.

 Tony Martin in una foto recente

Annunci

Commenta la notizia

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: