R.E.M., IL 15 NOVEMBRE L’ULTIMO ADDIO AI FANS


L’album “Part Lies, Part Heart, Part Truth, Part Garbage, 1982-2011” racconterà la carriera della band attraverso 40 canzoni

Milano, 29 set. (TMNews) – Uscirà il 15 novembre l’ultima raccolta dei R.e.m. dal titolo “Part Lies, Part Heart, Part Truth, Part Garbage, 1982-2011”. L’album arriva dopo la notizia dello scioglimento e ripercorre, per la prima volta, tutta la loro carriera attraverso 40 canzoni: dai pionieristici anni con l’etichetta IRS (dal 1982 al 1987) a quelli con la Warner (dal 1988 al 2011). Il disco conterrà tre brani inediti: “A month of Saturdays”, “Hallelujah” e “We all go back to where we belong”, in radio già dal 18 ottobre.

“Ripercorrere i nostri ricordi e la musica di oltre tre decenni è stato un lavoraccio – ha detto Mike Mills sulla scelta dei brani della raccolta -, ma alla fine ci è sembrato che queste canzoni tracciassero una linea naturale dei 31 anni di lavoro insieme”. I R.e.m. si formarono nel 1980, quando Michael Stipe incontrò il chitarrista Peter Buck ad Athens, in Georgia (Usa), nel negozio di dischi dove Peter lavorava. Riconosciuti come gli inventori del genere “college rock”, i R.e.m. sono oggi considerati la band americana di rock alternativo più influente della storia, tanto che le loro canzoni hanno ispirato artisti come i Nirvana e i Radiohead. Nel corso dei 31 anni di carriera hanno pubblicato 15 album da studio e hanno venduto più di 85 milioni di copie in tutto il mondo.

Annunci

Commenta la notizia

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: