METALLICA SU LULU: “E’ UN VERO CAPOLAVORO”


L’album registrato con Lou Reed uscirà il 31 ottobre, rilasciato oggi il testo di “Mistress Dread

Milano, 16 ott. (TMNews) – “Uno sforzo artistico, la migliore cosa in assoluto che abbiamo fatto in tutta la nostra carriera”.
Usa queste parole Kirk Hammett, storico chitarrista dei Metallica, per descrivere “Lulù”, il nuovo album, in uscita il prossimo 31 ottobre, che ha visto la collaborazione fra il gruppo simbolo dell’heavy-metal e il cantautore Lou Reed. “Lulù”, ispirato alla tragica vita della ballerina protagonista dell’opera dello scrittore tedesco Frank Wedekind’s “Lulù – Il vaso di Pandora”, è stato registrato tra l’aprile e il giugno scorso a San Rafael, in California.

“Lulù è la dimostrazione che i Metallica possono essere ancora davvero spontanei – racconta Kirk Hammett al “Revolver Magazine”. – Non ci siamo sentiti così spontanei per lungo tempo, direi almeno dagli anni ’80”.

Il chitarrista avverte che il nuovo album non dovrà essere giudicato secondo i classici canoni dell’heavy-metal: “Ci siamo avventurati in un campo e in un genere che non è il nostro – continua Hammet -. Si è trattato di un sforzo artistico enorme per i Metallica. Lulù è qualcosa che la maggior parte dei nostri fans non si aspetterebbe. Bisogna lasciar perdere gli standard dell’heavy-metal per capirlo veramente”.

Nel frattempo il poster promozionale dell’album, che ritrae il tronco di un manichino di donna, è stato rimosso dai vagoni della metropolitana di Londra. Il motivo? Il poster assomigliava troppo a un graffito. E proprio a Londra i Metallica si esibiranno al fianco di Lou Reed il prossimo 8 novembre.

Rilasciato, intanto, anche il testo di “Mistress Dread“ dopo “The View”:

I’m built like you are
I have a dress and a train
Your snake cold lips
Make a harsh straight line
That echoes through my brain

You’re perfect
Let me lift a glass high
Let me follow in your footsteps
Let me follow in your sigh
Let me follow in your sigh

I’m a woman who likes men
But this is something else
I’ve never felt such stirrings
I feel like I
Was someone else

I wish you’d tie me up and beat me
Crush me like a kick
A bleeding strap across my back
Some blood that you could kiss

Oh kiss away, oh kiss away
I wish there was a strap of blood
That you could kiss away
I wish there was a strap of blood
That you could kiss away
Tie me with a scarf and jewels
Put a bloody gag to my teeth

I beg you to degrade me
Is there waste that I could eat
I am a secret lover
I am your little girl
Please spit into my mouth
I’m forever in your swirl

You’re heartless and I love that
You have no use of me

But I open the sticks, sticky legs I bear
And then insert a fist, an arm
Some lost appendage
Please open me I beg

You are my goliath
You are my goliath
And I am mistress dread

Oh I am mistress dread
Oh I am mistress dread

Open and release me
I love you in my head

Oh kiss away kiss away
Kiss away kiss away

All I ask my baby
Kiss away

All I ask my baby
Kiss away

Annunci

Trackbacks

  1. […] lavoro, definito dalla trash metal band statunitense “un vero e proprio capolavoro”, nonché “la migliore cosa in assoluto che abbiamo fatto in tutta la nostra carriera” (leggi […]

Commenta la notizia

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...