MICHAEL JACKSON, SEMPRE PIU’ PROBABILE CONDANNA MEDICO


Per accusa il re del pop non poteva iniettarsi da solo il propofol

Los Angeles, 21 ott. – (Adnkronos) – Si fanno sempre piu’ concrete le probabilita’ di una condanna per Conrad Murray, medico personale di Michael Jackson e unico imputato al processo per la morte del re del pop, avvenuta il 25 giugno 2009.

Secondo il testimone finale, Steven Shafer, medico anestesista della Columbia University, Jackson non avrebbe potuto iniettarsi da solo il propofol perche’ era gia’ profondamente sedato.

Secondo Shafer, che e’ uno dei medici che hanno contribuito a scrivere le indicazioni d’uso sui flaconi di propofol, sarebbe stato lo stesso Murray a somministrare la dose letale al cantante.

Murray respinge le accuse.

Annunci

Commenta la notizia

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: