BRUCE DICKINSON, L’UNIVERSALE


“Air Raid Siren” strikes again!

Come i nostri più accaniti ascoltatori sapranno, in queste settimane weradio.tv sta proponendo uno speciale sugli Iron Maiden (leggi l’articolo). Quale migliore occasione, dunque, per focalizzare l’attenzione su uno dei più importanti e significativi membri della band: il cantante e frontman Bruce Dickinson.

Che Dickinson sia un personaggio eclettico e di altissimo livello era cosa risaputa, per lui parlano la pluriventennale carriera di cantante rock/metal tra le fila dei Samson prima e dei Maiden poi, con intermezzi solisti di un certo spessore, ma anche tutti i suoi altri interessi che vanno dalla scherma alla letteratura, dal calcio al volo.

Qualsiasi altro essere umano, immerso profondamente nell’avventura musicale (quella che indubbiamente lo ha “assorbito” di più e gli ha dato tante soddisfazioni professionali, ma anche una fama planetaria), avrebbe preso le altre attività collaterali come dei semplici hobby, ma per Bruce nulla va fatto per caso e con approssimazione, e così la passione per la letteratura si è tradotta nella pubblicazione di alcuni romanzi di discreto successo (come ad esempio “The Adventures of Lord Iffy Boatrace” (ISBN 0-283-06043-3)), oppure la passione per il volo l’ha portato a diventare pilota di linea di alcune compagnie aeree britanniche, o ancora l’attività di scherma lo ha portato a partecipare a competizioni internazionali per la bandiera britannica, ricavando ottimi piazzamenti e fondando successivamente una scuola di scherma chiamata “The duellist”.

Sta di fatto che la sua immensa e trasversale carriera tra musica, letteratura, aviazione, sport, lo ha portato negli ultimi 2 anni a ricevere importanti e meritati riconoscimenti, come l’esser stato nominato nell’edizione invernale del 2009 dalla rivista “Intelligent Life” (del gruppo del “The Economist”) come “Polymath” (“Uomo Universale”), in onore alle sue acclarate eccellenze negli ambiti più disparati dello scibile umano, o come la Laurea Honoris Causa in Musica conferitagli nel Luglio del 2011 dal Queen Mary College di Londra, in una solenne cerimonia tenutasi presso la Westminster Central Hall.

La notizia di questi giorni è stata da poco resa pubblica dal bassista e fondatore degli Iron Maiden stessi, Steve Harris, sulla propria pagina personale di Facebook: “Bruce Dickinson ha una grande passione per il volo – non a caso è capitano di aerei commerciali (boeing 757 della compagnia britannica Astraeus) – tant’è che ha ingegnosamente personalizzato un boeing 757 (l’ED FORCE ONE) per consentire alla band, all’equipaggio del gruppo e alle tonnellate di materiale che segue il gruppo per i tour mondiali di spostarsi autonomamente, accumulando km di volo sufficienti a percorrere almeno 3 volte il giro della Terra!

Non contento di soddisfare i propri fan soltanto sulla terraferma durante i concerti, Bruce ha successivamente istituito una serie di escursioni aeree per i fan chiamate “Bruce Air Flight 666”, riscuotendo enorme successo e riempiendo l’aereo da e per tutti i concerti della band in giro per l’Europa.

Avendo recentemente fondato una propria scuola di training di volo, Bruce vuole offrire ai suoi fan l’opportunità di sperimentare le competenze e l’emozioni del volo in prima persona, entrando con lui nel suo simulatore di volo di Boeing 757 per una sessione di allenamento presso l’aeroporto Heathrow di Londra.

Annunciando che i membri dell’Iron Maiden Fan Club potranno accedere in via preferenziale e con precedenza a questa opportunità unica, Bruce ha commentato: “Non vedo l’ora di sedermi nel simulatore con i fan e condividere con loro il ronzio tipico dei veri aerei di linea, come il “flight 666”, e tutte le sfide che questo comporta”.

Per ulteriori informazioni andare www.bruceair.co.uk

Per tutti gli “avidi” fan interessati, quindi, non c’è alternativa: prendere visione sul sito della “bruceair” delle date con gli appuntamenti dedicati a quest’incredibile esperienza di volo e partecipare con coraggio e convinzione a quest’avventura mozzafiato.

Per gli “impavidi”, ma anche per gli altri meno coraggiosi che preferiscono restare “con i piedi per terra”, non resta che seguire il loro amato Bruce Dickinson sulle “frequenze” di weradio.tv nella quadrilogia “HEAVEN CAN WAIT” proposta da dj Defender e in onda ogni mercoledì a partire dalle 15.30 e in replica a partire dalle 21.00…

UP THE IRONS!

by Dj Defender

Annunci

Commenta la notizia

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: